Quali sono gli elementi che hanno un ruolo nell'avvio di una campagna di marketing?

Ricordiamoci una breve definizione: una campagna di marketing è un piano di comunicazione a breve termine che prevede l'utilizzo di diversi canali per raggiungere determinati obiettivi di vendita. Il suo scopo è quindi quello di coinvolgere il pubblico e influenzarlo verso l'acquisto.

L'obiettivo di questo lavoro è, in generale, quello di identificare attività e media pubblicitari pertinenti al prodotto, integrati in modo tale da raggiungere gli obiettivi predefiniti e arrivare ai clienti in modo efficace. Un piano di successo sottointende un concetto di marketing coinvolgente, condivisibile, che utilizza strumenti di comunicazione online e offline e, naturalmente, i social media.

Quali sono gli elementi che hanno un ruolo nell'avvio di una campagna di marketing?

Le attività di marketing richiedono un'accurata pianificazione, in modo tale che ogni fase del processo sia stata vagliata prima del lancio. Poiché una campagna pubblicitaria consiste unicamente in pura tattica ed è interamente basata su progetti, risulta necessario far coincidere il processo delle scelte promozionali iniziali con il risultato finale. Ecco i punti principali su cui riflettere:

  • Scegli il tuo pubblico di riferimento: chi ti interessa attirare?
  • Imposta i tuoi obiettivi e il KPI: cosa vuoi realizzare con questa campagna e come misurerai i risultati?
  • Determina la tua offerta: quale incentivo attirerà la loro attenzione?
  • Identifica i tuoi canali: quali elementi hai intenzione di coinvolgere per promuovere tale offerta?
  • Crea la homepage del tuo sito web: quale sarà l'esperienza del visitatore?
  • Cura la comunicazione: come vuoi aiutare e incoraggiare i tuoi clienti nel loro percorso di acquisto?
  • Monitora i risultati: quali saranno i parametri del successo?

Scegli il tuo pubblico di riferimento

Prima di poter scegliere il cosa e il dove della tua campagna di marketing, devi determinare chi è il tuo pubblico di destinazione e come lo vuoi raggiungere.

Scommetto che ora stai dicendo: "sì, ma abbiamo già definito il nostro pubblico target nel nostro piano di marketing!". In teoria, certo. Supponiamo però che tu offra due servizi: coaching per professionisti indipendenti e consulenza per piccole imprese fino a 20 dipendenti. A quale di questi due segmenti di pubblico mirerai per questa campagna?

Il modo migliore per raggiungere questo pubblico differenziato è capire i suoi bisogni particolari e come risolverli. Definisci il tuo cliente nel dettaglio per aiutarti a perfezionare i tuoi messaggi in base alle sue esigenze specifiche. Molto probabilmente vorrai realizzare una campagna di marketing separata anche per l'altro target.

Imposta i tuoi obiettivi e KPI

Le attività di marketing possono avere diversi tipi di risultati: introiti, visitatori, visibilità o coinvolgimento. Ogni campagna di marketing deve concentrarsi su uno scopo primario. Sulla base di tale scopo, è necessario impostare obiettivi e metriche specifici o indicatori chiave di prestazione (KPI) che ti aiuteranno a determinare il rendimento della tua campagna rispetto all'obiettivo che ti sei preposto.

Ad esempio, se la tua campagna si concentra sulla generazione di introiti, quanti ne desideri generare e in che modo determinerai il successo di questi risultati?

Determina la tua offerta

A seconda della campagna, la tua offerta potrebbe essere un contenuto, un webinar gratuito, una prova gratuita o qualcosa che attira coloro che desiderano acquistare il tuo brand. Queste offerte devono attirare l'acquirente e distinguersi da altre dello stesso tipo.

Offrire un webinar gratuito della durata di un'ora a persone che non conoscono il tuo brand o non sono interessate a comprare nulla potrebbe essere una perdita di tempo. Fornire una guida utile e concisa risulta sempre, invece, essere la migliore presentazione per il tuo marchio. Assicurati di allineare la tua offerta a qualcosa che sai che il tuo target richiede.

Identifica il tuo canale

Quale canale di comunicazione marketing utilizzerai per comunicare il tuo messaggio e attirare e catturare il tuo pubblico? I tuoi canali online e digitali possono includere:

  • Siti web (blog, sito web personalizzato);
  • ocial media (Facebook, Instagram, Youtube, TikTok, Snapchat, 21Buttons);
  • E-mail, newsletter;
  • App create appositamente;
  • Motori di ricerca;
  • Video su Youtube.

A seconda della tua attività, potresti includere alcuni canali di comunicazione tradizionali come direct mail, pubblicità in inserzioni locali, banner di siti, scritte su mezzi di trasporto come camion ed eventi di networking.

I canali scelti saranno diversi in base al prodotto, al pubblico di destinazione e agli obiettivi.

Monitora e calcola i risultati

È importante tenere traccia delle attività di marketing e calcolare i risultati. Essi saranno determinati da quali erano i tuoi obiettivi per la campagna. Ma nella maggior parte dei casi, i risultati sono generalmente in termini di vendite o lead qualificati.

Tracciare e misurare i risultati può essere semplice o complesso, ma si basa sulla natura della tua attività. Nella sua forma più semplice, puoi misurare il costo per lead se hai i dettagli di quanto spendi per la generazione di lead. Nell'arena di misurazione più complessa, è possibile tenere traccia dell'influenza del marketing sugli affari chiusi utilizzando il software di automazione del marketing.

Dopo aver completato il ciclo di una campagna di marketing, porre le seguenti domande durante la revisione:

  • Hai raggiunto gli obiettivi? Se no, perché?
  • La tua offerta ha soddisfatto il tuo target di riferimento? In caso contrario, cosa puoi offrire?
  • Qualcosa dovrebbe essere cambiato la prossima volta che avvii la campagna?
  • Cosa hai imparato che puoi applicare alla tua prossima campagna per questo target di riferimento?

Il lancio di una campagna di marketing non è qualcosa che puoi fare rapidamente e ottenere risultati immediati. Ogni iniziativa deve essere pianificata e accuratamente testata prima di iniziare la campagna, per garantire che le attività di marketing siano efficaci e generino un ROI (ritorno di investimento) solido.

Il monitoraggio efficace di un piano di marketing garantisce che il tuo investimento non venga sprecato; senza sapere quanto sia giusta ogni strategia, potresti buttare via soldi per sforzi inutili. Mentre pianifichi ed esegui un piano di marketing, costruisci strumenti di monitoraggio fin dall'inizio e sii spietato nell'eliminare strategie che non valgono tempo e denaro impiegati per crearli. Con un tradzionale programma di valutazione, puoi ottenere un sistema di marketing efficiente e potente.

I tool più utilizzati per il monitoraggio di una campagna: Google Analytics e codici sconto personalizzati

Scegli gli strumenti di monitoraggio appropriati per ciascuna strategia nel tuo piano di marketing. Elenca tutti gli obiettivi di marketing previsti per l'anno successivo e trova gli strumenti che ti aiuteranno a monitorarne l'efficacia. Per le iniziative basate sul Web, consultare i programmi di analisi dei siti Web come Google Analytics; per gli sconti, è possibile utilizzare codici promozionali diversi per ciascun luogo in cui si fa pubblicità.

Usa la tecnologia per evitare di fare grandi sforzi nel monitoraggio

Prima di lanciare una nuova campagna, inoltre, implementa gli strumenti di monitoraggio. Inserisci uno script che ti possa aiutare nel codice HTML del tuo sito Web, ad esempio, o imposta un foglio di calcolo per monitorare l'avanzamento delle vendite. Tratta valutazione e monitoraggio come parti integranti del processo di marketing e assegna uno dei tuoi addetti al marketing a questo compito specifico.

Parla direttamente con personale di vendita per capire i momenti chiave del successo di un prodotto

Traccia il riscontro delle vendite prima e dopo il lancio di una campagna di marketing. Poiché l'obiettivo finale del marketing è spesso quello di aumentare le vendite, tenere d'occhio come ogni evento influisce sulle vendite. Chiedi al personale di vendita un feedback specifico sul numero di introiti specifici che arrivano dopo una nuova promozione e chiedi loro di chiedere ai clienti come sono arrivati ​​alla tua azienda per ottenere risultati più dettagliati.

Come monitorare l'emotività dei clienti e la sensibilizzazione al brand?

Parla con i tuoi clienti per studiare dal vivo gli impegni di marketing che sono difficili da monitorare quantitativamente, come la sensibilizzazione, sondare il sentimento dei clienti e i membri non ancora fidelizzati del pubblico di destinazione. Invia semplici e-mail sui profili dei social media e pubblica blog e contenuti informativi sul tuo sito web. Pianifica domande che ti forniranno informazioni specifiche relative al successo della tua campagna di marketing: ad esempio conoscenza dei clienti di nuove funzionalità o consapevolezza degli sforzi ambientali che la tua azienda impiega per ottenere un sistema ecosostenibili.

Fai pulizia: elimina ciò che non serve

Dall'altro lato, invece, elimina strategie di marketing inefficaci. Per rendere utili i tuoi sforzi di monitoraggio e semplificare il piano di marketing, taglia i progetti che non raggiungono i loro obiettivi iniziali. Presta particolare attenzione alle strategie che costano una grande quantità di denaro per assicurarsi che ciò che viene investito sia realmente utile e non un flop colossale. Analizza il tuo piano di marketing in modo che contenga solo le attività più efficaci, che lasceranno spazio a nuovi sforzi. In generale, il trend maggiore consiste nell'utilizzare la sponsorizzazione via social media (Instagram, Facebook, Youtube): non costa molto, a meno che non si scelga di impiegare persone con un seguito molto grande, e di solito tende ad otenere grande visibilità. Grazie a questa strategia è anche possibile monitorare bene gli introiti per singolo social, i click al sito web o l'utilizzo del codice sconto che viene dato a ogni influencer.

Un esempio: la campagna "share a Coke" di Coca-Cola

Pochi anni fa, Coca-Cola ha lanciato la sua campagna "Share A Coke" negli Stati Uniti, utilizzando 250 dei nomi statunitensi più comuni per commercializzare il suo prodotto ai singoli consumatori.

La campagna sembra essere stata un enorme successo con il pubblico a stelle e strisce, e ha fatto sì che fosse estesa a tutto il resto del mondo.

Secondo il Wall Street Journal, oltre 125.000 post sui social media hanno fatto riferimento a "Share A Coke" tra giugno e luglio 2014, e il 12% delle interazioni online sulla Coca-Cola in quel momento può essere attribuito alla campagna. Inoltre, oltre 353.000 bottiglie virtuali della celebre bevanda sono state condivise tramite il sito Web appositamente creato per l'occasione.

Un altro metro del successo di questa campagna è estremamente visibile una volta esaminati i dati per il marchio Coca-Cola in Google Trends. Dopo essere stata lanciata negli Stati Uniti, infatti, "Share a Coke" ha guadagnato sempre più attenzione. Il termine di ricerca "condividi una coca cola" ha visto un significativo aumento delle ricerche di Google negli Stati Uniti nel breve lasso di tempo di tre mesi, da giugno ad agosto dello stesso anno.

Cosa possiamo imparare da questa campagna?

Uno dei motivi per cui "Share a Coke" ha avuto tanto successo è perché fa appello direttamente ai singoli consumatori. Quale modo migliore per attirare l'attenzione di qualcuno, se non mettere il suo nome direttamente sul tuo prodotto?

Naturalmente, questa non è una strategia realistica - o anche una strategia ottimale - per molte aziende, ma è importante considerare sempre come la tua campagna verrà percepita a livello individuale.

Un altro aspetto che lo rende così memorabile ed efficace questo metodo pubblicitario è la sua capacità di adattarsi alle strutture narrative. Vale a dire, questa campagna offre infinite possibilità di narrazione quando la si viene sponsorizzata. E poiché le pubblicità che provano a raccontare una storia sono probabilmente più efficaci perché è più facile ricordarle, questo ha rappresentato un grande vantaggio per la Coca-Cola.

Quando progetti la tua prossima campagna pubblicitaria, insomma, pensa subito al potenziale narrativo della campagna.

Per concludere

In conclusione, ogni strategia decisionale in una campagna di marketing verte sul prodotto e sulla maniera in cui lo si vuole rappresentare al pubblico. Una volta definita l'identità del brand, è poi necessario capire esattamente il profilo del pubblico target e i vari modi integrati che possono servire a raggiungerlo in modo efficace. Il caso della campagna della Coca-Cola "Share a Coke" mostra come arrivare ai singoli individui è un metodo efficace nel campo del marketing e ne consegue una maggiore semplicità nel monitorare il suo successo online.

Autore: Alessio Hocevar

Alessio Hocevar

DIGITAL MEDIA MANAGER

Dottor Alessio Hocevar il nostro esperto SEA (Search Engine Advertising), SEO (Search Engine Optimization) e SMO (Social Media Optimization), laureato in Scienze e tecnologie della comunicazione si occupa inoltre di copywriting, e-mail marketing e Video marketing. Certificato Google Ads Fundamentals, Google Shopping.

PrestaShop Experts Program
Web Agency PrestaShop

Web Agency Certificata Ecommerce

Tecnoacquisti.com® è tra le prime agenzie certificate Prestashop Platinum in Italia e in Europa. Siamo specializzati nell'aiutare le piccole e medie imprese a vendere online. 

Consulenza e Assistenza

Potete rivolgervi alla nostra digital agency per una consulenza o risoluzione di problematiche relative al vostro Ecommerce o Sito Web aziendale. 

Assistenza | Check-UPHosting PrestaShop

prodotto aggiunto alla lista